Antifurto senza fili

Antifurto wireless: comodità e funzionalità

Tutto ciò che esente da fili, lacci, prolunghe ed estensioni varie, lo sappiamo bene, ha una marcia in più. In termini di comodità, di maneggevolezza, di funzionamento e di installazione. Ed è proprio l’installazione uno degli aspetti cardine che rende l’antifurto wireless del Gruppo ITL la scelta migliore da adoperare in ambito di sicurezza e protezione. Tutelare con un sistema di allarme ciò che si ama, sia la propria famiglia, la propria abitazione, il proprio luogo di lavoro, rimane assolutamente una imprescindibile priorità. Ma se a questa necessità reale abbiniamo anche la semplicità e il comfort che un antifurto senza fili può dare, allora la scelta è davvero vincente.

Antifurto wireless: come funziona

L’antifurto wireless è un dispositivo posto a protezione di uno specifico ambiente (sia esso interno od esterno) che, in caso di effrazione e introduzione nell’area sorvegliata di persone non autorizzate, attiva un sistema di allarme sonoro ed avverte, attraverso l’impiego di chiamata o SMS, il proprietario o i proprietari. Questo speciale tipo di allarme non necessita di opere murarie e modificazioni strutturali per ciò che riguarda l’installazione, e questo rappresenta, senza ombra di dubbio, un grandissimo vantaggio, sostanzialmente per due motivi. Il primo consiste nel non dover forare muri e pareti, ed è questo un importante goal per tutti coloro che, per ragioni estetiche, non vogliono apportare modifiche al luogo. Il secondo motivo è presto detto: Se si pensa a chi, ad esempio, non è proprietario del luogo da mettere sotto protezione (gestione di esercizi commerciali, case ed appartamenti in affitto), l’antifurto wireless è veramente la soluzione perfetta.

L’intero sistema si basa su una connessione in 3G e viene connesso direttamente al modem telefonico del luogo di installazione. In caso di manomissione della linea telefonica, l’antifurto wireless sarà comunque operativo grazie alla tecnologia GPS a cui si appoggia, che opera da amplificatore, ponte e localizzatore in caso di assenza del 3G.

All’occorrenza, secondo le skills predisposte e a seconda delle preferenze dell’utilizzatore, l’antifurto wireless può lavorare in concomitanza con una centrale delle Forze dell’Ordine o con un istituto di vigilanza privato, enti a cui arriverà immediatamente l’alert in caso di effrazione.

A seconda dell’esigenza, può essere integrato ad un impianto di videoprotezione, da gestire attraverso l’utilizzo di smartphone, tablet e pc.

Antifurto wireless: una grande tecnologia alla portata di tutti!

Rispondi