Antifurto con avviso e chiamata sul cellulare

Tra i sistemi di allarme più efficaci per difendere la propria abitazione c’è l’antifurto che invia un avviso o direttamente una chiamata sul proprio telefono cellulare. Il telefono può essere collegato attraverso una specifica app, per i modelli più recenti, o nel caso di antifurti tradizionali si può fare ricorso al semplice numero da inserire nella centralina per far sì che in caso di infrazione si venga avvisati tempestivamente.
In sostanza questo avviso sul proprio telefono può essere ricevuto o tramite linea fissa o direttamente con sistema GSM; in quest’ultimo caso è possibile impostare i numeri di chiamata ai quali inviare il segnale, perfino la durata dei vari squilli e cosa fare nel caso di mancata risposta da parte del proprietario del numero inserito.

Chiamata automatica sul cellulare

Il tutto avviene attraverso i commutatori telefonici che procedono ad inviare la chiamata automatica sul numero di telefono indicato; ma può avvenire anche tramite messaggio, con invio di sms, soluzione da utilizzare anche alternativamente al telefono nel caso in cui questo risultasse spento o se non si ricevesse alcuna risposta.
Una volta che si riceve il messaggio al telefono è possibile poi, sempre da remoto, decidere di disabilitare il sistema di allarme direttamente tramite la tastiera telefonica o mettere in stand by soltanto alcune componenti dell’impianto. Si può anche decidere di usare il microfono presente nella centralina per ascoltare quanto sta accadendo dentro casa così da capire se ci sia stata realmente introduzione da parte di estranei.
In generale si può scegliere di utilizzare un commutatore di questo genere per far arrivare un messaggio di allarme pre-registrato ai numeri di telefono che siano stato impostati precedentemente.

Allarme con sistema di chiamata sul cellulare

Tutto questo può essere integrato poi con sistemi di ultima generazione che sfruttano la tecnologia multimediale per essere diffusi: è il caso del sistema di allarme con combinatore GSM e scheda Sim. Un dispositivo gestibile da remoto con app che prevede la presenza di un piccolo schermo in casa per la configurazione e un vano per una scheda Sim, come quelle utilizzare per i tradizionali telefoni.
Questo sistema combinatore GSM va a sfruttare la rete wifi per funzionare, non quindi i tradizionali canali telefonici; grazie al ricorso ad una lista di contatti il combinatore andrà a inviare messaggi o a chiamare direttamente i numeri che siano stati indicati per emergenze, così da metterli in allerta nel caso di intrusione di estranei.