Telecamere wi-fi: come funzionano e in che modo gestirle da smartphone

In un sistema di allarme sono diversi gli strumenti idi sicurezza che possono essere integrati; tra questi c’è sicuramente il sistema di videosorveglianza, ovvero telecamere poste a garanzia della sicurezza dei luoghi da proteggere. Negli ultimi anni le tecnologie si sono evolute ed oggi è possibile sfruttare il wireless, quindi i sistemi di connessione internet senza fili.
Le telecamere wi-fi all’interno di un sistema di allarme garantiscono quindi enormi benefici, a partire dalla possibilità di poter controllare i propri ambienti 24 ore su 24 anche direttamente dal proprio smartphone.
Si tratta di dispositivi per la registrazione in tempo reale di immagini, che non necessitano di cablaggi per funzionare correttamente e che per questo risultano essere molto più snelli rispetto ad altri sistemi di sorveglianza. Vediamo come funzionano i sistemi di videosorveglianza wi-fi e in che modo gestirle tramite il proprio telefono.

Telecamere wi-fi e controllo da remoto

Il primo grande vantaggio delle telecamere wi-fi è naturalmente quello di non necessitare di opere murarie per esser installate in quanto non richiedono la presenza di cavi e fili. Tutto questo grazie alla connessione internet che consente la trasmissione del segnale. Tutto ciò che occorre per far funzionare le telecamere wi-fi di videosorveglianza è una connessione internet domestica cui agganciarsi.
Una volta fatto questo passaggio le telecamere saranno attive 24 ore su 24 e andranno a monitorare, registrando, tutto quello che accade all’interno dei propri spazi da sorvegliare. Il tutto con la possibilità di registrare anche quanto accade nella propria abitazione o negozio che sia. Il grande vantaggio è che tutte queste operazioni possono essere gestite direttamente da remoto, collegandosi con uno smartphone o con un qualsiasi altro dispositivo mobile (tablet ad esempio).
Tutto questo avviene in modo estremamente semplificato, non occorre avere particolari competenze dal punto di vista tecnico; quello che occorre è scaricare la relativa app per il controllo delle telecamere sul proprio smartphone.

Le app per gestire le telecamere da smartphone

Una volta scaricata l’app relativa, sarà possibile controllare direttamente dal proprio smartphone quanto avviene all’interno degli spazi sorvegliati. È possibile impostare il tutto andando anche a ricevere segnali ed avvisi, ad esempio quando si registrano movimenti sospetti o problematiche di altro genere.
Le telecamere wi-fi di videosorveglianza per registrare immagini possono essere oggi acquistate ed installate in modo semplificato e a costi molto vantaggiosi, visto che si tratta di sistemi semplificati che non richiedono opere murarie. Tutto può essere gestito con una semplice applicazione da scaricare sul proprio smartphone (ogni antifurto con telecamere wi-fi che si acquista avrà la propria app) senza particolari problemi.
Da ricordare, a fronte di questo, che le telecamere wi-fi di videosorveglianza sono più sensibili ad eventuali intrusioni proprio perché viaggiano sulla rete internet e non su quella cablata. È indispensabile poi che la connessione alla rete sia sempre ottimale per poterle sfruttare al meglio delle loro potenzialità.
Tra aspetti positivi ed altri di criticità le telecamere wi-fi restano oggi una delle scelte più importanti e vantaggiose sul mercato, quando si parla di sistemi di videosorveglianza.