Tutti gli elementi di un sistema di allarme

Quali sono tutti gli elementi che compongono un sistema di allarme per la casa? Un impianto di questo genere è formato da diversi dispositivi che devono funzionare tutti all’unisono e correttamente, onde evitare che l’antifurto vada incontro a malfunzionamenti o guasti. Un allarme per la casa può essere integrato da diverse componenti, soprattutto se ci si rivolge ad un sistema modulare e quindi adattabile: tuttavia ci sono alcune parti che sono comuni a tutti gli antifurti. Quali sono gli elementi presenti in ogni sistema di allarme?

Centralina

La centralina è il cervello di un impianto di allarme: dal suo funzionamento in sostanza dipende il corretto funzionamento di tutto il sistema di antifurto. In sostanza una centralina ha il ruolo, delicato, di coordinare tutte le varie ‘periferiche’, che siano sirena, sensori, videocamere ecc…
una centralina va quindi a comunicare con tutte queste componenti che devono essere posizionate in punti strategici dell’appartamento: così facendo, oltre a garantire il corretto funzionamento di tutto l’impianto, una centralina va anche a rilevare, in tempo reale, eventuali malfunzionamenti o guasti.

Sensori

Per far scattare l’allarme deve esserci un sensore che rileva l’eventuale intrusione: ecco allora che un altro elemento fondamentale in un impianto di allarme è dato proprio dai sensori, che possono essere di tantissime tipologie. Ci sono i sensori di movimento, interni, esterni, per porte o per finestre, magnetici. I sensori di un sistema di allarme sono in grado di rilevare il movimento o la presenza di un corpo estraneo, andando anche a distinguere, ad esempio, la presenza di animali domestici da quella di intrusi non graditi. 

Sirena

Una volta che la viene rilevata la presenza di un estraneo in casa e si invia il segnale alla centralina, questo segnale viene poi girato alla sirena, che può essere interna o esterna a seconda delle necessità. Una volta che capta il segnale, la sirena si attiva e va ad inviare il segnale acustico con la finalità di generare rumore mettendo in preallarme vicini e forze dell’ordine. Le sirene sono spesso integrate poi con avvisatori luminosi, per consentire ai soccorsi di individuare con maggiore facilità il luogo presso il quale intervenire.

Dispositivi di controllo

Infine, altro elemento comune a tutte le tipologie di antifurto, ci sono i dispositivi di controllo, indispensabili per azionarli e impostarli. Si parla tastiere, telecomandi, chiavi di prossimità: tutti elementi che sono indispensabili per avere il pieno controllo del proprio impianto di allarme per la casa.