Telecamere di sorveglianza, perché è importante integrarle con l’antifurto

Sono due elementi differenti che compongono l’impianto di allarme per la casa o per l’ufficio, ciascuno con le proprie peculiarità e con diverse funzioni. Ciò che è fondamentale comprendere è l’importanza di farli funzionare all’unisono, integrandoli tra di loro.
Un sistema di allarme standard può essere sufficiente per determinate circostanze, ma in alcuni casi è bene che venga integrato da un circuito di telecamere di sorveglianza. Viceversa, le telecamere da sole, senza un allarme completo di centralina e segnalatore acustico, rischiano di essere vane.
La soluzione integrata è sempre quella da prediligere in quanto consente di avere una protezione totale, con un antifurto tradizionale e con un sistema di telecamere sia esterne che interne. Quali sono le ragioni per le quali è bene optare per un sistema di allarme integrato?

Perché integrare allarme e telecamere

Le telecamere da sole senza un allarme servono a poco: spesso si pensa di poterle utilizzare come deterrente, il che è utile, o per identificare i ladri. In realtà tutti i malintenzionati sono ormai abbondantemente preparati e tendono ad effettuare intrusioni con il volto coperto da cappucci o passamontagna. In sostanza non sono riconoscibili, quindi le videocamere soltanto rischiano di non essere efficaci.
Abbinando invece un ottimo sistema di telecamere ad un allarme tradizionale si mette in massima sicurezza la propria abitazione o il proprio ufficio / negozio: le videocamere andranno a riprendere eventuali intrusioni, sia dall’esterno che dall’interno, e fungeranno da deterrente per i ladri. Se questi poi proveranno comunque ad introdursi in casa, scatterà l’allarme sonoro e quello visivo, ove presente.

Le migliori soluzioni integrate

Il discorso è anche soggettivo, motivo per il quale prima di prendere una decisione sul sistema di allarme da scegliere è bene porsi le domande giuste (come avevamo descritto in un precedente post sulle domande da porsi prima di installare un sistema di allarme). Se si vive in un appartamento in centro cittadino, ad esempio, le misure di sicurezza potranno essere più blande rispetto ad una villa isolata.
La migliore soluzione integrata prevede il ricorso ad un sistema di allarme wifi di ultima generazione, quindi un allarme senza fili per casa, unita ad un impianto di videocamere wifi, con possibilità di controllo direttamente sul proprio smartphone, tramite app, 24 ore su 24 e in tempo reale. 
Quello che conta quando si sceglie un allarme per casa o ufficio è valutare al meglio le proprie necessità e scegliere un impianto che sia efficace, unendo le varie tecnologie oggi presenti sul mercato e facendole lavorare all’unisono.