Videosorveglianza per palestre e impianti sportivi

I sistemi di antifurto integrati con dispositivi di videosorveglianza non sono soltanto per uso domestico, possono essere utilizzati anche nel caso di palestre e impianti sportivi. Da un punto di vista tecnico il meccanismo è il medesimo, con alcune differenze; a cambiare radicalmente è invece il discorso relativo alla regolamentazione, soprattutto per quanto riguarda la privacy.
Chi decide di installare un sistema di allarme integrato dalla presenza di videocamere lo fa per tenere sotto controllo l’ambiente, magari nelle ore di chiusura, e prevenire così eventuali irruzioni da parte di malintenzionati. Solo che inevitabilmente, trattandosi di uno spazio aperto al pubblico, il rischio è quello di riprendere anche dipendenti e clienti della palestra o dell’impianto sportivo.
Nel caso in cui le telecamere integrate con il sistema di allarme della palestra o del centro sportivo vadano a riprendere anche dipendenti e clienti, si deve andare a rispettare quanto previsto dalla norma specifica.

Videocamere antifurto palestre e privacy

Il tema quindi è più ampio rispetto a quello che avevamo visto in materia di privacy per impianti di videosorveglianza in casa. Con gli ultimi sviluppi della legge tra l’altro una scelta di questo genere va anche a cozzare con quanto previsto dai regolamenti di recente nascita relativi alla Gdpr.
Il regolamento in questione prevede la compliance per una corretta gestione dei dati e la tutela della privacy: oggi anche l’eventuale registrazione di immagini all’interno di locali aperti al pubblico, proprio come nel caso di palestre e centri sportivi, deve fare i conti con questa regolamentazione.
La legge relativa alla possibilità di effettuare riprese con videocamere di sorveglianza integrate ai sistemi di allarme cambia se ad essere ripresi sono anche i dipendenti: qui entra in gioco tutta un’altra regolamentazione che riguarda questione giurislavoriste e che per questo richiedono maggiore cautela.

Videocamere antifurto palestre e privacy

Oggi il ricorso a sistemi di videosorveglianza è sempre più frequente anche all’interno di locali aperti al pubblico come nel caso di palestre, centri sportivi e affini. Un’operazione che, come detto, è soggetta a regole stringenti, in alcuni casi accostabili a quelle previste per i sistemi di sorveglianza con telecamere in altri ambienti.
Tra queste regole, l’attenzione da porre alla posizione della segnaletica che informi circa la presenza di videocamere; la conservazione delle registrazioni non oltre il tempo consentito; la nomina di un responsabile del sistema di videosorveglianza, unico che potrà accedere alla visione delle immagini.